fbpx

Vaccini e coronavirus: a che punto siamo?

A quanto riferisce un articolo pubblicato su Quotidiano Sanità, di cui riportiamo le informazioni, attualmente vengono testati oltre 170 possibili vaccini contro Sars-CoV-2, 27 sono in fase clinica, di questi 7 hanno lanciato degli studi di Fase 3, che coinvolgeranno migliaia di partecipanti in tutto il mondo. Ecco chi sono i (probabili) finalisti della “corsa al vaccino” e a quali sono i risultati degli studi condotti finora.

Lo sviluppo di uno o più vaccini contro il virus Sars-CoV-2 procede ad una velocità inedita: attualmente vengono testati oltre 170 candidati di cui più di 140 sono in fase pre-clinica e 27 in fase clinica (I, II o III). Di solito occorrono tra i 15 e i 20 anni per mettere a punto un vaccino, in questo caso si parla di un anno o un anno e mezzo.

 

I ‘finalisti’ di questa “corsa al vaccino” hanno avviato o stanno per avviare gli studi clinici di fase III, in cui vengono valutate la sicurezza e la risposta immunitaria su larga scala. Attualmente sono 7 e sfruttano fondamentalmente tre meccanismi d’azione.

Moderna, una società di biotecnologie con sede nel Massachusetts, in collaborazione con il National Institutes of Health, e Pfizer, in concerto con BiBioNTech, una società tedesca, stanno sviluppando dei vaccini a mRNA. In entrambi i casi l’mRNA che codifica per la proteina Spike (S) di Sars-CoV-2 è incapsulato in nanoparticelle lipidiche, in modo tale che la molecola possa entrare direttamente nelle cellule dove quindi viene prodotto l’antigene.

Leggi l’articolo completo per saperne di più … 

0