Terapia Antalgica

Il dolore cronico non è un sintomo ma una malattia

Il dolore è uno dei principali problemi sanitari. In particolare il dolore cronico, un dolore che si protrae oltre il normale decorso di una malattia acuta al di là del tempo di guarigione previsto e che può perdurare indefinitamente.
Rimane uno dei problemi medici meno conosciuti e meno affrontati dei nostri giorni.

Scarica la brochure in pdf

Le statistiche dimostrano il terribile impatto negativo del dolore cronico, compresi i relativi costi economici per la società e la grave riduzione della vita dei milioni di persone che ne soffrono.

Depressione, ansia, isolamento, disturbi del sonno, problemi economici, frequenti ospedalizzazioni, sono situazioni di maggiore riscontro nei pazienti affetti da sindromi dolorose croniche.

Il dolore cronico altera in maniera significativa la qualità della vita di chi ne soffre. In europa interessa il 19% della popolazione. L’Italia, dove l’incidenza è del 26%, si colloca al terzo posto dopo Norvegia e Polonia.

Il terapista del dolore

È lo specialista che si occupa della diagnosi e della terapia del dolore. L’algologo possiede la cultura per definire la causa del dolore, nonché le capacità e gli strumenti per controllarlo.

Suo compito è quello di riconoscere la patogenesi del dolore, suggerendo di volta in volta la strategia terapeutica più adeguata, non solo di natura farmacologica.

È BENE RICORDARE CHE:

Non si interessa solo di patologie neoplastiche.
Anche se in questi pazienti è fondamentale.
Tratta anche tutte le patologie dolorose non neoplastiche ma molto comuni come:

L’accesso al Servizio avviene con una semplice telefonata al CUP BIOS, al n. 06 809641, che fissa la data della visita specialistica preliminare.


  • Dr. Stefano SANTOPRETE
    Medico Chirurgo Specialista in Anestesiologia e Rianimazione Università Cattolica del Sacro Cuore (Fisiobios s.r.l.)