fbpx

A CHI È RIVOLTO ?

Il servizio di riabilitazione e potenziamento è rivolto ai minori da 0 a 18 anni.

L’età evolutiva è caratterizzata da attenzioni e necessità diverse rispetto agli adulti, sia per il progressivo cambiamento dovuto al fattore crescita biologica, sia per i cambiamenti emotivi, comportamentali, cognitivi, e alle costanti richieste dell’ambiente circostante (famiglia, scuola, sistema sociale e culturale).

Non tutti i minori hanno tutte le risorse per affrontare questo delicato momento evolutivo.

Non tutte le famiglie possiedono tutte le capacità e le risorse per sostenere i figli in alcuni momenti evolutivi.

Non tutti i minori sono a rischio e/o affetti da disturbi neuropsichiatrici.

Quali professionisti ?

L’equipe riabilitativa è formata da diversi professionisti sanitari ciascuno con la propria specificità ed area di intervento che, in sinergia e/o in maniera autonoma, possono sostenere i minori nel percorso evolutivo, quali:
grafico_01

CHE COSA PUÒ FARE L’EQUIPE ?

L’equipe si occupa di individuare, nei diversi momenti di sviluppo dei minori, aree di vulnerabilità e/o disturbi neuropsichiatrici.

Nel caso in cui si tratti unicamente di vulnerabilità l’intervento dell’equipe, quando necessario, potrà essere unicamente supportivo. L’equipe può soprattutto fare diagnosi di disturbi specifici di sviluppo, seguendo questo iter:

grafico_02

Quali disturbi ?

L’equipe fa diagnosi dei seguenti disturbo di sviluppo:

  • DISTURBO SPECIFICO di LINGUAGGIO o DSL
  • DISTURBO SPECIFICO DI APPRENDIMENTO O DSA
    (dislessia, disortografia, discalculia, disgrafia)
  • DISTURBO DA DEFICIT DI ATTENZIONE E IPERATTIVITA’ o ADHD
  • DISTURBI DELLA COORDINAZIONE MOTORIA o DCM DCM

 

QUALI TERAPIE ?

L’equipe oltre alla diagnosi, si occupa della presa in carico del paziente con disturbo di sviluppo per l’intervento riabilitativo. Si individua una proposta di progetto riabilitativo che viene condivisa con il minore e con la famiglia, proponendo obbiettivi, tipo di terapia e operatore più adatti alle esigenze del paziente.  Al servizio verranno effettuate le seguenti terapie:

•    Terapia degli apprendimenti

•    Terapia del linguaggio

•    Terapia neuropsicomotoria

•    Terapia cognitiva, psicologica, potenziamento

Quali indici per l’invio ?

Tutti i criteri di accesso al trattamento indicati seguono linee guida regionali in merito, tranne che per l’ADHD in cui le linee guida indicate sono nazionali. Nel Disturbo Specifico di linguaggio o DSL il trattamento va fatto se:

Nel Disturbo Specifico di Apprendimento o DSA il trattamento va fatto se:

grafico_04

Nel Disturbo della Coordinazione Motoria o DCM il trattamento va fatto se:

grafico_05

Nel Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività o ADHD il trattamento va fatto se:
grafico_06

QUALI INTERLOCUTORI PER L’EQUIPE ?

L’equipe per tutto il percorso di presa in carico è disponibile, ciascun operatore per la propria specificità, a seconda delle esigenze del minore ad interfacciarsi con altri interlocutori (esterni e/o interni al centro) che se ne occupano, quali:

•    scuola
•    aiuto compiti
•    operatori sanitari e/o strutture iii livello
•    servizi non sanitari o altre figure

Per altre prestazioni che non siano diagnosi e cura, ma che spesso rendono un percorso riabilitativo e di presa in carico più efficace, integrato e rapido, quali:

•    valutazioni funzionali
•    certificazioni, relazioni cliniche
•    counseling
•    incontri con la scuola
•    colloqui di supervisione per altri  operatori