Quanti grammi di proteine è corretto assumere ogni giorno

Intervista al Dott. Giorgio Pitzalis, responsabile scientifico di www.giustopeso.it

Dottore, quanti grammi di proteine è corretto assumere ogni giorno?

Le proteine hanno una funzione essenziale: costituiscono, dopo l’acqua, la maggior componente dell’organismo umano (14-18% del peso corporeo).

Nell’adulto, 8 sono gli “aminoacidi essenziali”, quindi non sintetizzabili dall’organismo ed assunti esclusivamente con gli alimenti.

Ogni giorno la quota proteica “riciclata” dall’organismo è pari a 3-4 volte quella introdotta con la dieta: riportiamo qui sotto informazioni utili per genitori e bambini!

È sufficiente 1 grammo di proteine per ogni kg di peso corporeo.

Bene, è stato molto chiaro. Ma, una curiosità, le proteine sono tutte uguali?

Le proteine che contengono tutti gli aminoacidi, soprattutto quelli essenziali sono definite proteine ad alto valore biologico: sono principalmente le proteine contenute negli alimenti di origine animale come uova, latte, formaggi, carne.

Sono invece proteine a basso valore biologico le proteine mancanti anche di un solo aminoacido essenziale, contenute in alimenti di origine vegetale, come il riso, cereali, legumi, verdura, frutta.

Ad esempio, le proteine dei cereali si differenziano dalle proteine animali per l’esiguo contenuto di lisina e triptofano (due aminoacidi essenziali).

A questo proposito l’integrazione della quota proteica dei cereali con quelli dei vegetali (es. pasta e legumi), assicura l’apporto di tutti gli aminoacidi essenziali.

La carne, bianca o rossa, contiene grassi saturi e proteine nobili.

Nelle carni bovine, suine e di pollo o tacchino il contenuto di proteine varia da 17 a 23 g per 100 grammi.

Inoltre, la carne contiene carnitina, carnosina, coenzima Q10 e taurina, tutte sostanze bioattive.

La carnitina, fondamentale per l’assorbimento del calcio, il metabolismo dei grassi, la produzione di energia e quindi promotrice del dimagrimento e della riduzione del colesterolo, si trova in maggiori quantità nella carne bovina (95 mg per 100 g), seguita da maiale (27,7 mg per 100 g) e pollame (3,9 mg per 100 g).

Il coenzima Q10 è un potente antiossidante che contrasta l’invecchiamento e si trova per il 55% in tutta la carne, soprattutto di bovino, pollo e nel fegato.

Anche la carnosina combatte i radicali liberi e la sua concentrazione varia da 150 a 450 mg per 100 g di carne bovina, da 50 a 200 mg per etto di pollo e 270 mg per 100 g di carne suina, mentre è assente nel regno vegetale.

La carne è ricca di zinco, fondamentale per la crescita e la riparazione cellulare.

In conclusione, cosa succede se introduciamo troppe proteine?

Quando l’apporto proteico è superiore alle richieste metaboliche, anche se le proteine sono di alto valore biologico, il loro destino è la produzione di zuccheri e/o di grassi.

Inoltre un eccessivo consumo di proteine determina un sovraccarico del lavoro renale e, nel bambino, può condurre ad un futuro stato di sovrappeso od obesità.

Grazie Dottore. Evitiamo di esagerare mangiando troppe proteine, soprattutto di origine animale.

0