Fattori di Crescita

L’alternativa nuova al dolore muscolo scheletrico

Il Centro Traumatologico della Medicina dello Sport della Bios S.p.A. di Via D. Chelini, 39, ha istituito al suo interno un’area dedicata esclusivamente alla nuova metodica denominata “Fattori di Crescita”.

Scarica la brochure in PDF

Fattori di crescita

una terapia innovativa che apre nuove prospettive di guarigione per migliaia di persone che soffrono di problemi ortopedici. Inizialmente usata quasi esclusivamente nello sport professionistico, adesso viene utilizzata anche da atleti di livello amatoriale e da tutti coloro che soffrono di patologie di tipo traumatiche-infiammatorie dei tendini e dell’apparato osseo e muscolare.

Questa nuova metodica semplice e a costi contenuti consiste nel prelievo di una piccola quantità di sangue (8-10cc) del paziente, dal quale si ricava plasma arricchito di piastrine. Le piastrine, cellule ricche di fattori di crescita contribuiscono attivamente alla riparazione delle lesioni attraverso la rigenerazione cellulare.

In cosa consiste il trattamento con fattori di crescita?

Sostanzialmente nell’iniezione nella zona interessata di un concentrato di piastrine ricavato attraverso centrifugazione del sangue del paziente.

Le piastrine attivate ed iniettate rilasciano i fattori di crescita, che richiamano le cellule staminali a livello della lesione e stimolano così il processo di guarigione.
I fattori di crescita hanno azione antinfiammatoria, analgesica, osteorigenerativa e angiogenetica.

Il trattamento e assolutamente innocuo e privo di effetti collaterali

Quando va eseguito questo trattamento?

Dopo aver provato, senza successo con normali trattamenti non invasivi e, certamente, prima di un eventuale intervento chirurgico.

Quanti trattamenti occorrono?

La terapia varia a seconda della patologia da trattare e va da una a più applicazioni.

Quali sono le patologie interessate?

• artrosi e altre lesioni della cartilagine (osteocondriti, etc.);
• pseudoartrosi, ritardo di consolidamento osseo;
• tendiniti acute e croniche (spalla, gomito, polso, ginocchio, piede );
• lesioni e traumi muscolari (strappi, stiramenti, etc.);
• pubalgie (tendinopatia dei muscoli addominali e adduttori della coscia);
• primo stadio di artrosi del ginocchio e dell’anca;
• periartrite scapolo-omerale (infiammazione di uno o più tendini della spalla).

L’impiego dei fattori di crescita, sono comunque ormai estesi a diversi campi della medicina: chirurgia ortopedica, chirurgia plastica, chirurgia otorinolaringoiatria, chirurgia maxillo-facciale, implantologia, chirurgia generale, neurochirurgia, chirurgia vascolaremaggiore e cardio toracica, oftalmologia, guarigione delle ulcere cutanee.

Come avviene il trattamento:

La procedura si svolge in assoluta trasparenza davanti al paziente in regime ambulatoriale o day-hospital . Si articola in varie fasi:

• visita preliminare;
• prelievo del sangue venoso;
• centrifugazione;
• estrazione del plasma ricco di piastrine;
• disinfezione della cute;
• anestesia locale;
• iniezione del concentrato piastrinico;
• medicazione.

L’accesso al Servizio avviene con una semplice telefonata al CUP Bios di via D. Chelini, 39 tel. 06 809641.


  • Dr.ssa Tommasina PIZZI
    Medico Specialista in Ortopedia e Traumatologia, Dirigente Medico presso il Reparto di Ortopedia e Traumatologia A.C.O. dell’ Azienda Ospedaliera S. Filippo Neri di Roma (Bios Diagnostica s.r.l.)
  • Dr.ssa Maria Alba Stigliano
    Medico Chirurgo Specialista in Ematologia, Direttore del Centro Trasfusionale dell’Ospedale S. Spirito di Roma
  • Dr. Fulvio Visin
    Medico Chirurgo Specialista in Ematologia, Dirigente Medico presso il Centro Trasfusionale dell’Ospedale S. Spirito di Roma


fattori di crescita fattori di crescita fattori di crescita