Dermatologia

Dermatologia

  • visita specialistica dermatologica anche per bambini
  • asportazione verruche
  • diatermocoagulazione
  • elettrocoagulazione (azoto liquido)
  • videodermatoscopia o microscopia ad epiluminescenza

  • Dr. Guido AFA
    Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia e Venereologia e Oncologia (Bios Diagnostica s.r.l.)
  • Dr. Massimo ALOTTO
    Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia e Venereologia (Bios Spa e Fisiobios s.r.l.)
  • Dr. ssa Sonia DIETRICH
    Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia e Venereologia (Fisiobios s.r.l. BIOS due)
  • Dr. Gabriele FALVO
    Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia e Venereologia
    (Bios Diagnostica s.r.l.)
  • Dr.ssa Simona IOCULANO
    Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia e Venereologia (Bios Spa e Fisiobios s.r.l.)
  • Dr. Carlo MATTOZZI
    Medico Chirurgo Specialista in Derm. e Venereologia (Bios Spa e Fisiobios s.r.l.)


DIAGNOSTICA DERMATOLOGICA IN CITOFLUORIMETRIA A FLUSSO

Dermatologia

  • Immunofenotipo (Immunotest)
  • Cellule “T Regolatorie”
  • Ricerca Autoanticorpi
  • Ricerca Fenotipo Sezary
  • Test di Attivazione Basofila
  • Test di Attivazione Eosinofila
  • Dna Index e Ciclo Cellulare

La complessità della DIAGNOSI DERMATOLOGICA deriva dal fatto che la cute risponde alle varie aggressioni patogene con uno spettro limitato di manifestazioni cliniche (es. eritema, pomfo, vescicola, bolla, pustola, papula), fenomeni comuni a diverse malattie cutanee.

La visita dermatologica, in questi casi, serve ad identificare eventuali fattori scatenanti tramite l’osservazione clinica delle lesioni ed eventuali test di approfondimento (es. dosaggio IgE totali, patch test, RAST).

LA CITOFLUORIMETRIA A FLUSSO ha rivoluzionato la Biologia cellulare e la Medicina: un citometro può oggi, in meno di un minuto, mediante una tecnologia multiparametrica, caratterizzare singolarmente milioni di cellule a livello subcellulare e molecolare, evidenziando contemporaneamente caratteristiche morfologiche e funzionali.
Nella Dermatite atopica, nell’ Eczema da contatto, nelle Fotodermatiti e in alcune Reazioni da farmaci, uno studio dell’IMMUNOFENOTIPO e/o la esecuzione di un TEST DI ATTIVAZIONE BASOFILA (TAB) o EOSINOFILA, sono in grado di svelare eventuali squilibri immunitari e/o una ipersensibilità ad alimenti, farmaci o veleno di insetti, aiutando lo Specialista ad inquadrare, controllare e curare in modo ottimale la patologia cutanea in questione. Così pure, è possibile studiare il plasma dei pazienti affetti da Orticaria cronica, osservando, in caso di Orticaria cronica autoimmune, la presenza di AUTOANTICORPI, rivelata da una attivazione dei granulociti basofili (TAB).

Le nuove terapie biologiche (Ab anti-CTLA-4, anti-TNF, anti-CD11a) in campo dermatologico (Melanoma, Psoriasi, Morbo di Kaposi, Sindrome di Sezary) possono essere monitorate, sul sangue periferico e/o sui preparati istologici, attraverso una ricerca di fenotipi specifici della patologia cutanea di base (IMMUNOFENOTIPO) e/o una valutazione delle CELLULE “T REGOLATORIE” (CD4+,CD25++,CD127low), suggerendo, in questo modo, elementi fondamentali a carattere diagnostico, prognostico e terapeutico.

La diagnosi istologica delle lesioni cutanee rimane una delle aree più controverse in dermopatologia: le nuove tecniche citometriche (IMMUNOFENOTIPO / DNA INDEX E CICLO CELLULARE) su campioni di sangue periferico e/o su biopsie cutanee, permettono una caratterizzazione fenotipica e proliferativa in grado di effettuare una accurata diagnosi differenziale tra lesioni cutanee benigne e neoplastiche.

I TEST DI DIAGNOSTICA DERMATOLOGICA possono essere effettuati su prenotazione
presso la BIOS S.p.A. di Via D. Chelini, 39.
Prenotazioni: CUP Tel. 06 809 641 Per informazioni: carlorumi@tiscali.it – 3337314115